Studio dr. Giuseppe Marchetti Via Gerolamo Miani, 17 (Pavia) +39038224122 oppure modulo contatti

Carbossiterapia

La carbossiterapia utilizza come strumento terapeutico l’anidride carbonica medicale allo stato gassoso e come tale è una metodica terapeutica sicura, efficace e priva di tossicità. La  CO2 (anidride carbonica) iniettata nel tessuto sottocutaneo induce vasodilatazione del microcircolo capillare, incremento del flusso ematico, diminuzione dell’affinità dell’emoglobina per l’ossigeno condizionante un rilascio più intenso di ossigeno alle cellule della pelle, agevolazione degli scambi metabolici con  potenziamento ed accelerazione  della sintesi tissutale.  

L’anidride carbonica, così iniettata nello spazio sottocutaneo mediante un ago sottilissimo, svolge una funzione antiaging, rivitalizzando i tessuti e rendendo la pelle più tonica, compatta e luminosa. Iniettata nello spessore del grasso la CO2 determina un incremento dei processi ossidativi dei lipidi e la rottura delle membrane degli adipociti (le cellule del tessuto grasso) con assottigliamento delle raccolte di adiposità localizzata e rimaneggiamento del grasso presente nella cellulite. Quest’ultima inoltre, in virtù del miglioramento del flusso arteriolare, venulare e linfatico,  viene curata alla base del suo meccanismo di formazione in quanto la rimozione delle scorie tossiche, responsabili della infiammazione tissutale, e la più efficiente ossigenazione contrastano il deposito del grasso e la fibrosi di riparazione responsabile della cosiddetta “pelle a buccia d’arancia”.

Grazie alla elevata diffusibilità di questo gas, si praticano solo poche iniezioni sottocutanee nell’area da trattare che apparirà per alcuni minuti lievemente arrossata ed un po’ rigonfia. Ci può essere la percezione di un lieve bruciore o fugace fastidio,  variabile in funzione  della maggiore o minore  sensibilità  dell’area trattata, a cui poi seguirà un  senso di calore.

La carbossiterapia inoltre è  molto efficace nei trattamenti di cellulare cutanea, sia da sola, sia in aggiunta  alle altre metodiche di cui potenzia l’effetto, con il risultato di incrementare la luminosità, la compattezza e la consistenza della pelle in qualsiasi zona del corpo.  Le aree più richieste sono quelle del  viso, collo, decolletè, mani, braccia, addome, interno cosce e ginocchia .

Oltre al campo estetico, la carbossiterapia è di grande utilità per alleviare i disturbi ed i dolori correlati a patologie muscolo-tendinee, artroreumatiche e soprattutto per curare le patologie vascolari per le quali esistono numerosi studi e documentazioni strumentali a dimostrazione dell’efficacia. I trattamenti vengono effettuati a cadenza bisettimanale o settimanale, un ciclo prevede da 4 a 10-12 sedute in base al problema e sono periodicamente ripetibili nell’anno.